Subvert, l'alternativa sostenibile all'indoxacarb

Suterra 11-mag-2022 22.00.00

La campagna 2022 è l’ultima in cui è permesso l'uso dell'indoxacarb.

Nella sua strategia per ridurre l'uso di insetticidi in agricoltura, l'UE non sta rinnovando le autorizzazioni all’uso di numerose sostanze attive largamente impiegate per combattere i parassiti delle coltivazioni. È il caso dell'indoxacarb, un insetticida storicamente usato contro i lepidotteri e più in particolare, in viticoltura, contro le tignole.

La revoca, da inquadrare nel Patto Verde della UE, obbliga gli Stati membri a ritirare le autorizzazioni per i prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva indoxacarb, che non sarà più possibile usare in campo dal 19 settembre 2022.

Analizziamo questa situazione e le possibili alternative con Julio Aparicio, Crop Manager di Suterra®.

 

Perché l'indoxacarb sta uscendo di scena?

julio-grower-1920Si tratta di una sostanza attiva che, a causa della sua non selettività, può risultare nociva per gli insetti utili e anche per piccoli roditori. Secondo le conclusioni pubblicate dalla UE, sono stati rilevati alcuni rischi nella sua manipolazione da parte degli operatori e, in alcune coltivazioni, soprattutto in pieno campo, ha anche dimostrato di rappresentare un rischio per le api. Per queste e altre ragioni, l'UE ha deciso di rimuoverlo dalla lista delle sostanze attive autorizzate.

 

Quali alternative si possono individuare rispetto all'uso di questa sostanza attiva?

SUBVERT®-microencapsulado-it-2Questo divieto apre ad alcune alternative per il controllo dei parassiti, di pari efficacia ma sostenibili: come Subvert®, il feromone liquido microincapsulato per il controllo della tignoletta. Oggi non basta limitarsi ad applicare un prodotto. Bisogna conoscere tutti i fattori che influenzano le proprie coltivazioni e scegliere di conseguenza la strategia di controllo dei parassiti che permette di produrre quantità e qualità in modo sostenibile.

 

Quali vantaggi presenta Subvert® rispetto agli insetticidi a base di indoxacarb?

Il vantaggio principale di Subvert® è la sua modalità d'azione unica. Subvert® è un feromone liquido che, a differenza dell'indoxacarb, non ha una modalità di azione distruttiva nei confronti del parassita. Non agisce a livello fisiologico, bensì sul comportamento dell’insetto, impedendone la riproduzione, per cui non è necessario che il formulato entri in contatto con il parassita bersaglio o venga da esso ingerito. La sua modalità d'azione unica e innovativa fa sì che esso non generi resistenza ma, al contrario, che riesca a colpire anche le popolazioni già resistenti. Naturalmente, data l’elevata specificità, stiamo parlando di una sostanza che colpisce solo Lobesia botrana, preservando gli insetti utili. Inoltre è molto facile da applicare, in quanto si distribuisce come qualsiasi altro prodotto liquido in miscela, quindi si adatta al modo di lavorare abituale del viticoltore.

subvert-header-02

 

Cosa rende Subvert® un'alternativa per il futuro?

Oltre ai vantaggi già menzionati, il fatto che non lasci residui lo rende ideale per soddisfare le richieste dei mercati più esigenti. Un prodotto di questo tipo ha un futuro promettente e, grazie al suo eccellente profilo ambientale, dà garanzie di rimanere a lungo tra le sostanze attive autorizzati per il biocontrollo della Lobesia.

Negli ultimi anni, il numero di tali sostanze attive è stato progressivamente ridotto. Degli insetticidi registrati 25 anni fa, solo un terzo rimane e altri sono in discussione e candidati alla revoca. Come è possibile intuire, la tendenza è quella di ridurre l'uso di insetticidi convenzionali e far sì che si diffondano soluzioni sostenibili, come Subvert®, per il controllo delle tignole in vigneto. Possiamo affermare che con Subvert® il futuro è già qui.

tabla-insecticidas-IT-2022